Lidia Gasperoni

Technische Universitšt Berlino


Lidia Gasperoni si è laureta nel 2009 all’Università “La Sapienza” di Roma con una tesi sulla filosofia trascendentale di Salomon Maimon sotto la guida della prof.ssa Mirella Capozzi. Questa tesi ha vinto il premio “Vincenza Celluprica”, assegnato dall’ANPRI (Associazione Nazionale Professionale per la Ricerca) nel luglio 2010 al Lingotto di Torino (ESOF 2010).


Dal 2009 svolge il dottorato, sotto la guida del prof. Günter Abel presso la Technische Universität di Berlino, finanziato dal 2010 al 2013 da una borsa di studio del DAAD. Il tema della tesi di dottorato è la teoria dello schematismo a partire da Kant, nella revisione postkantiana da Maimon a Hegel e nelle teorie contemporanee dell’Embodiment.


Dal 2010 è cofondatrice della Freigeist-Akademie für Geisteswissenschaf­ten, un’associazione di giovani dottorandi e ricercatori con lo scopo di offrire un’esperienza formativa completa, rivolta a studenti tedeschi di scuola superiore: www.freigeist-akademie.de


Tra le sue pubblicazioni si ricordano: la curatela del volume di Roman Ingarden, L’opera d’arte letteraria (Verona 2011) e l’articolo Maimon und der Skeptizismus, in: E. Ficara, Skeptizismus und Philosophie. Kant, Fichte, Hegel. Fichte-Studien Bd. 39 (Amsterdam/New York 2012).