foto x sdaff

Daniele Campesi

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI CAGLIARI

Il 25/02/2009 ho conseguito la laurea triennale in Scienze filosofiche presso la FacoltÓ di Filosofia dell'UniversitÓ degli Studi di Pavia con una tesi intitolata "La metafisica del male nella Freiheitsschrift di Schelling" (Relatore: Prof. Giuseppe Cospito. Correlatore: Prof. Giuseppe Invernizzi) e con votazione finale di 110/110 e Lode. Nell'ottobre dello stesso anno mi sono trasferito all'UniversitÓ degli studi del Piemonte Orientale "A. Avogadro" per la laurea magistrale, che ho conseguito il 10/07/2012 con una tesi di filosofia teoretica dal titolo "Il primo Pareyson: dall'esistenzialismo al personalismo ontologico" (Relatore: Prof. Claudio Ciancio. Correlatore: Prof. Luca Ghisleri) e con votazione finale di 110/110 Lode e Menzione. Nel dicembre del 2013 mi sono iscritto - superando il concorso e ottenendo una borsa di studio - all'UniversitÓ degli studi di Cagliari, proponendo un progetto su "Filosofia dell'esistenza e logica filosofica in Karl Jaspers" (Tutor Prof. Pierpaolo Ciccarelli) che sto attualmente svolgendo presso l'ateneo cagliaritano.
Il mio orizzonte filosofico si estende dall'ermeneutica contemporanea, con un'attenzione privilegiata a Pareyson e Ricoeur, all'esistenzialismo tedesco (Jaspers) e francese (Marcel) allo spiritualismo assiologico e alla Philosophie de l'Esprit, sulla scia dell'idealismo schellinghiano e delle matrici kierkegaardiane del pensiero novecentesco. Ultimamente la mia ricerca sul pensiero di Jaspers - che ha avuto un primo risultato nell'articolo di prossima pubblicazione "The role of ciphers and phantasy in Karl Jaspers' thought" (Cambridge Scholars Publishing) - prende in esame l'aspetto psicopatologico e fenomenologico della sua filosofia.